Orologio Chopard Alpine Eagle Cadence 8HF ad alta frequenza 8Hz in titanio

Orologio Chopard Alpine Eagle Cadence 8HF ad alta frequenza 8Hz in titanio

Di Lusso
Clicca per votare questo articolo!
[Voti: Media: ]

Sai cosa è veramente raro nel mondo degli orologi anche se ci è stato detto che non dovrebbe esserlo? Un orologio meccanico che vanta un movimento ad altissima frequenza e Contestualmente alla certificazione di cronometro COSC. Strano, eh? È strano perché la nozione di base è sempre stata “più alta è la frequenza, maggiore è la precisione”. Ebbene, il Chopard Alpine Eagle Cadence 8HF è qui con un movimento 8Hz ad alta frequenza eccezionalmente, ora avvolto interamente in titanio e, come ormai avrete intuito, è certificato COSC. E costoso.

Abbiamo presentato il Chopard Alpine Eagle al momento della sua prima in Lucent Steel A223. Leggi questo articolo per tutto ciò che devi sapere su di esso e sul suo esterno Lucent Steel A223 davvero molto speciale, probabilmente l’acciaio più bello e spettacolare utilizzato oggi nell’orologeria di lusso. Il nuovo Chopard Alpine Eagle Cadence 8HF, essendo la versione più high-tech dell’AE, abbandona l’acciaio a favore del titanio grado 5. Stranamente, questo sarebbe considerato un aggiornamento per la maggior parte degli altri orologi sportivi di lusso – casse e bracciali in titanio tendono ad essere considerevolmente più rari e più costosi di quelli in acciaio – ma qui, nella mia mente, è solo un’alternativa alla sensazione tattile e al bianco brillante estetica di Lucent Steel.




La tecnologia a 8Hz è il nome del gioco qui, quindi lasceremo ulteriori discussioni sul design per dopo. Nel 2012 Chopard ha lanciato il suo movimento ad alta frequenza certificato come cronometro – e per alta intendiamo non 5 Hertz, ma 8 Hertz, che è il doppio di quella che è considerata una frequenza moderna per gli orologi meccanici. Chopard non ha esattamente rotto la produzione di massa di questi movimenti: nell’ultimo decennio, sono stati offerti di tanto in tanto in limitazioni di 100-250 pezzi, come nel caso del Chopard Alpine Eagle Cadence 8HF che è limitato a 250 pezzi numerati.


La ragione di ciò è che la regolazione di questi movimenti richiede molto sforzo extra, know-how e tempo, e questo è particolarmente vero se devono essere fatti non solo per funzionare bene ma per superare i test di cronometro COSC. Quello che ho scoperto negli anni nelle mie discussioni con gli orologiai (di piccoli e grandi marchi, storici e high-tech, lo chiami) è che 4 Hertz è generalmente accettato come la frequenza perfetta per passare il COSC e soddisfare le moderne aspettative dei consumatori come resistenza agli urti, precisione durante l’usura effettiva e riserva di carica.

Perché ecco il trucco: per le sue certificazioni di cronometro, il COSC testa solo i movimenti senza cassa in condizioni fisse, in cinque diverse posizioni a tre diverse temperature (8 °C, 23 °C, 38 °C). E sebbene una bassa frequenza, secondo alcuni, sia più facile da modulare per questi test stazionari e varie posizioni, nel mondo reale, uno shock (come mettere la mano su una scrivania un po’ più energicamente) può e sconvolgerà l’equilibrio nel suo movimento. Maggiore è la frequenza, prima il bilanciere tornerà al suo “ritmo” corretto dove è pronto a misurare il tempo con precisione. Una frequenza molto alta, come, ad esempio, 8 Hertz, può funzionare eccezionalmente bene in questo, ma complica il compito degli orologiai quando si tratta di regolare le varie posizioni – un sottile atto di bilanciamento che deve essere eseguito bene per rimanere all’interno dei vari requisiti cronometrici del COSC, quali tariffa giornaliera, media aritmetica delle tariffe giornaliere, media aritmetica dei cinque valori assoluti delle variazioni di velocità ottenute per le cinque posizioni dell’orologio durante i primi 10 giorni di test… e così via .

Vedi:   Hands-On: Le Régulateur Louis Erard x atelier oï Orologio in edizione limitata



Chopard afferma di utilizzare “le proprietà del silicio monocristallino per ottenere il massimo da questa frequenza di 8 Hertz. Questo materiale leggero e autolubrificante è utilizzato per la leva del pallet, la ruota di scappamento e il perno di impulso, tutti componenti soggetti ad alto attrito, che viene così ridotto al minimo. Raggiungere una frequenza di 8 Hertz, cioè 57.600 alternanze orarie, sarebbe praticamente impossibile se si trattasse di lubrificanti (anche moderni sintetici). A questo ritmo, le minuscole goccioline di lubrificante sarebbero state ripulite o intaccate a causa del numero e della velocità delle interazioni tra le varie superfici che scorrono l’una sull’altra nello scappamento. Il marchio afferma: “La leggerezza del silicio, le sue proprietà tribologiche e la libertà offerta dalla sua tecnologia di produzione hanno permesso a Chopard di sviluppare uno scappamento dedicato alle alte frequenze senza comportare un aumento del consumo di energia”.


Come tale, ed ecco un’altra prodezza piuttosto incredibile, il Calibro 01.12-C all’interno del Chopard Alpine Eagle Cadence 8HF ha una riserva di carica di 60 ore, un grado di autonomia davvero notevole, generalmente incompatibile con le alte frequenze. Chopard afferma: “Diversi brevetti e le tecnologie impiegate hanno permesso di conciliare obiettivi apparentemente contrativi: cronometria, autonomia e affidabilità”. Il movimento misura solo 4,95 mm di spessore, che è un vero capolavoro di ingegneria, soprattutto se si considerano la frequenza operativa di 57.600 Vph, 60 ore di riserva di carica e il sistema a carica automatica, il tutto per un totale di 210 componenti.


Tutte queste prestazioni sono racchiuse in una cassa con uno spessore inferiore a 10 mm – 9,75 mm, per la precisione. Abbiamo visto che i movimenti ad alte prestazioni sono così spessi, quindi misurare l’intera cassa in meno di 1 cm è un risultato che non passa inosservato. I 100 metri di resistenza all’acqua stimati sono un altro bel tocco, proprio quello? qualsiasi e ogni sport(-ish) dovrebbe avere un orologio di lusso, eppure continuiamo a vedere valutazioni di 30 e 50 metri in orologi molto più spessi fin troppo spesso. Sia i cristalli anteriori che quelli posteriori sono in zaffiro con molti antiriflesso applicati.

Vedi:   Hands-On: Cyrus Klepcys DICE Chronograph

La cassa e il bracciale sono realizzati in titanio di grado 5 rifinito con un livello di qualità e complessità piuttosto spettacolare. Ad oggi, il titanio è spesso reso come una massa di metallo completamente lucidato, senza spigoli vivi e superfici spazzolate. Chopard ha davvero inchiodato la versione in acciaio – controlla l’articolo pratico a cui abbiamo linkato sopra per maggiori dettagli e spiegazioni – e in qualche modo è riuscito a rendere il titanio uno dei più bianchi e luminosi che abbia mai fotografato. Nel complesso, i collegamenti, la cassa e la lunetta sono eccezionalmente ben eseguiti: è solo la strana sezione “protezione della corona” quadrata che trovo un po’ gonfia rispetto a tutti gli altri angoli e superfici cesellate.



Una chiusura nascosta aggiunge un tocco di eleganza, così come la costruzione delle maglie incredibilmente semplice, ma al tempo stesso robusta, mentre il bracciale è tenuto insieme da una vite centrale combinata con bordi intrecciati a forma di 8 che consentono alle maglie successive di connettersi e ruotare . Un braccialetto Royal Oak (probabilmente il punto di riferimento in questo segmento) non sembra più costoso, robusto o comodo, anche se mi piacerebbe fare un confronto fianco a fianco sotto la stessa luce.

Il quadrante rimane il design strutturato ispirato all’aquila-iride che è un preciso legame con l’ispirazione dell’aquila alpina, ma mi fa desiderare qualcosa di più piatto ed elegante. I quadranti incisi al laser del Rolex Day-Date 40 vengono in mente specificamente per coloro che sembrano un po’ più high-tech ed eleganti (anche se anche molto più artificiali) – attributi che si adatterebbero bene all’esterno dell’Aquila alpina. Ogni indicatore delle ore e le due lancette principali sono illuminate, la lancetta dei secondi ha un contrappeso simile a una piuma e sopra l’indicatore delle 6 è presente il logo ad alta frequenza di Chopard. La finestra della data appare enorme, facilmente leggibile e, sebbene alcune fotografie indichino il contrario, è perfettamente abbinata ai colori nella vita reale.

Dal suo lancio alcuni anni fa, il Chopard Alpine Eagle è stato il perdente del segmento degli orologi sportivi di lusso, e immeritatamente. La versione in acciaio, al prezzo di circa $12.000, è lassù in qualità esteriore con i Royal Oaks e i Patek Nautilus del mondo. Questa versione un po’ più costosa aggiunge un grosso premio, ma poi di nuovo, è un movimento praticamente senza rivali con prestazioni comprovate e un’ingegneria davvero impressionante.

In combinazione con un esterno interamente in titanio, specifiche per orologi sportivi di lusso adeguati – cassa sottile, buon WR, riserva di carica estesa, grande leggibilità – questo è un pacchetto arrotondato, offerto a un prezzo arrotondato: il Chopard Alpine Eagle Cadence 8HF ha un prezzo di $ 19.000 ed è limitato a 250 pezzi. Puoi saperne di più sul sito web del marchio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.