Orologi e automobili – Parte II

Orologi e automobili – Parte II

Orologi di lusso di grandi marche uomo e donna
Clicca per votare questo articolo!
[Voti: Media: ]

Orologi e automobili, automobili e orologi: si sente e si legge ancora e ancora sulla misteriosa connessione che risiede in questi oggetti da collezione di desiderio maschile. Anche noi abbiamo già scritto un contributo alla collaborazione unica tra le case automobilistiche e di orologi. Leggi qui come TAG Heuer, Breitling, IWC, Jaeger-leCoultre e Hublot sono alleati con rinomate case automobilistiche e sport motoristici.
Poiché il nostro negozio principale “Juwelier Ralf Häffner” si trova nel cuore di Stoccarda, un marchio non può mancare in questa zona: Porsche Design. Ferdinand Alexander Porsche ha fondato l’azienda nel 1972 dopo aver studiato per due semestri presso la Ulm School of Design e aver lavorato nello studio di body styling di Porsche nel 1957. Cinque anni dopo è stato direttore del design lì.

Come ha preso piede il design di Stoccarda

Il suo progetto più famoso è la Porsche 911, presentata all’IAA nel 1963. Quasi dieci anni dopo questo colpo di stato di successo, Ferdinand Alexander Porsche ha fondato la propria azienda per affrontare nuove sfide.
Il primo prodotto di Porsche Design è stato un cronografo nero in tutto e per tutto. Oggi i segnatempo neri sono di gran moda e sono quindi proposti da moltissimi brand. Allora, la presentazione del cosiddetto Chronograph I era una sensazione.
Ferdinand Alexander Porsche si è ispirato agli orologi funzionali di aeroplani e automobili, che sono sempre stati prodotti con indici e numeri bianchi su sfondo nero.
Poiché in Porsche Design c’erano numerose idee, ma inizialmente nessuna esperienza personale nella produzione di orologi, abbiamo collaborato con diverse aziende di orologi.
Dopo essere stata fondata nel 1972, prima con Orfina, poi a lungo con IWC e infine, dal 1998, con Eterna. Porsche Design sta lavorando da tempo sulle proprie strutture produttive e produttive, tanto che la collaborazione con Eterna è stata dichiarata conclusa nel marzo 2014.

Precisione svizzera, funzionalità tedesca

Porsche_Design_PACIn particolare, la collaborazione con IWC dal 1978 al 1997 è stata coronata da numerosi successi. Sebbene l’industria dell’orologeria non sia andata bene in quegli anni a causa della crisi del quarzo, Porsche Design e IWC hanno prodotto alcuni orologi belli e innovativi durante questo periodo. Entrambe le società hanno beneficiato della cooperazione.
Porsche Design si attiene fino ad oggi alle sue semplici specifiche di design: quadranti minimalisti, cinturini artisticamente integrati e l’estetica funzionale dei tachimetri nell’abitacolo e simili definiscono lo stile dell’azienda.
Questo è evidente anche nel cronografo Porsche Design PAC: grazie a un mix di materiali di alluminio anodizzato nero e titanio, l’orologio pesa solo 83 grammi. Porsche_Design_PAC_Lato posterioreIl cinturino in caucciù nero e la finitura superficiale scura sono stati volutamente scelti in memoria del primo cronografo di Porsche Design. Il quadrante color antracite si basa su forti contrasti: tutti gli indici e le cifre sono bianchi e rivestiti di materiale luminoso. Dotato inoltre di scala tachimetrica, il cronografo garantisce la massima funzionalità. C’è anche un datario tra le quattro e le cinque. All’interno del PAC è costantemente in funzione un movimento automatico, calibro ETA 2894. Dalla cassa alla doppia fibbia pieghevole, è un’opera d’arte a tutto tondo ben congegnata che non passerà mai di moda grazie alla sua estetica semplice.

Vedi:   Ottieni un affare per gli orologi alle aste

A casa nel mondo

Porsche_Design_by_IWC Un altro bel pezzo di Porsche Design è l’orologio da viaggio IWC con sveglia. L’aspetto del bellissimo segnatempo in titanio è caratterizzato in particolare dalla lunetta girevole a doppia faccia in cui sono incise le città del mondo. Il cuore dell’orologio al quarzo è il calibro IWC 643 con 14 rubini. Le ore, i minuti ei secondi provengono dal centro. C’è anche un puntatore nero con una punta rossa che mostra il secondo fuso orario e la sveglia. L’orologio vintage è in ottime condizioni ed è disponibile su watch.de ad un prezzo speciale.
A proposito: molti collezionisti sono alla ricerca di un orologio coniato in modo errato in cui la città di Syndey è stata scritta in modo errato con una “i”. Chopard_Mille_Miglia_backsideQuindi non sorprenderti se gli estranei guardano regolarmente la tua lunetta con interesse, dovresti optare per questo orologio.
Quando Ferdinand Alexander Porsche è morto nel 2012 all’età di 76 anni, era chiaro che le sue idee sarebbero sopravvissute a lungo. La 911 è il miglior esempio dello stile immortale del suo creatore.
Il che ci riporta alle macchine. Il marchio indipendente Porsche Design appartiene a Porsche AG dal 2003, il che significa che da oltre dieci anni esiste un legame economico tra i prodotti Porsche Design e il produttore di auto sportive.

La Formula 1 dell’industria orologiera

TAG_Heuer_MonacoTAG Heuer ha mantenuto per molti anni un legame ancora più stretto e crescente con il motorsport. Insieme a Omega, Breitling e Rolex, è stata una delle prime aziende di orologi a sponsorizzare gare, piloti e auto. Negli anni ’50, Heuer ha rilevato il cronometraggio ufficiale di vari rally. Nel 1963 fu lanciato il TAG Heuer Carrera, di cui abbiamo riportato in Cars and Watches – Part I. Sei anni dopo, il Monaco arrivò sul mercato, che impressionò per il suo design quadrato. L’orologio ha raggiunto la fama internazionale nel 1970 quando Steve McQueen lo ha utilizzato nel film Le Mans indossato al polso. Oggi è indossato, tra gli altri, dall’ex campione del mondo di Formula 1 Lewis Hamilton. Originariamente rilasciato con quadrante blu, il TAG Heuer Monaco è ora disponibile anche in un’elegante versione in bianco e nero limitata a 1.200 pezzi. Una vera attrazione con il potenziale per diventare un classico!

Vedi:   Baselworld 2019: le novità più entusiasmanti

Di auto d’epoca e cronometristi

Chopard_Mille_MigliaChopard si basa anche su una lunga storia nelle corse, ma non si tratta della Formula 1, ma della Mille Miglia. La corsa automobilistica si svolse in Italia dal 1927 al 1957. L’azione si è svolta sulle strade pubbliche da Brescia nel nord Italia a Roma. Nel 1977 la gara è stata riproposta come palcoscenico per i veterani: solo le auto che erano già presenti nella gara originale sono ammesse a partecipare.
Il produttore di orologi Chopard sostiene la gara dal 1988 e lancia nuovi orologi ogni anno per celebrare l’occasione. Bellissimi modelli di questa serie sono disponibili anche su watch.de, ad es. B. la Mille Miglia GMT. Il quadrante color crema del modello e la luminosa cassa in acciaio inossidabile si inseriscono perfettamente nel concetto di colore degli anni ’50. Tipico della Mille Miglia è il cinturino in caucciù nero che, attraverso la sua goffratura, simboleggia il profilo degli pneumatici che percorrono 1.000 miglia nella tradizionale corsa su strada.
Jaeger-leCoultre_Amvox2_ChronographSebbene abbiamo già discusso qui della partnership tra il produttore di orologi svizzero Jaeger-leCoultre e Aston Martin, vorremmo raccomandare nuovamente il Jaeger-leCoultre Amvox2, che abbiamo in stock su watch.de, come consiglio speciale. Il cronografo, limitato a 750 pezzi, è dotato di una speciale funzione di arresto che si attiva premendo il vetro zaffiro. Per evitare regolazioni accidentali, la funzione può essere nuovamente bloccata utilizzando un interruttore a scorrimento a tre stadi. Una descrizione dettagliata del modello può essere trovata qui.
Se ora abbiamo suscitato la tua curiosità, vieni a trovarci su watch.de e lasciati ispirare dalla nostra selezione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.