Orologi con ore saltanti: per momenti speciali

Orologi con ore saltanti: per momenti speciali

Orologi di lusso di grandi marche uomo e donna
Clicca per votare questo articolo!
[Voti: Media: ]

Scopri una simbiosi tra classico e moderno: gli orologi con le ore saltanti combinano la bellezza del collaudato orologio a tre lancette con il fascino pratico dei moderni orologi digitali. Con gli orologi insoliti, l’ora corrente viene visualizzata in una piccola finestra sul quadrante, di solito alle 12:00. La lancetta dei minuti va come di consueto – una volta intorno al cerchio – o è dotata di un display retrogrado (retrogrado).

L’ora del salto, l’ora del salto o Heure Sautante

L’originale complicazione del rimbalzo fu inventata nel 1883, quando l’ingegnere austriaco Josef Pallweber presentò la sua idea all’Ufficio Brevetti Imperiale. All’inizio, tuttavia, era popolare solo tra gli appassionati di orologi con un istinto di gioco. Ben presto, tuttavia, l’affascinante tecnologia Pallweber è stata prodotta in serie da un rinomato produttore di orologi ed è stata commercializzata in tutto il mondo come “jump hour” o “jumping hour” o “heure sautante”. All’inizio del XX secolo erano già stati venduti 20.000 orologi da tasca con tecnologia a molla. All’inizio degli anni ’20, il produttore di orologi italiano Cortébert lanciò il primo orologio da polso con ore saltanti, creando il primo orologio da polso digitale. In origine – e correttamente – il termine orologio digitale si riferiva semplicemente a un orologio che mostra l’ora in cifre, a differenza dell’orologio analogico, che funziona con lancette e numeri. Oggi il termine orologio digitale è ovviamente comunemente usato per gli orologi al quarzo con display LED o LCD.

Reliquia del maestro orologiaio

Non tutti possono essere entusiasti degli orologi con indicazione delle ore saltanti. Per alcuni puristi, tuttavia, l’insolita costruzione con le cifre che saltano ogni ora ha un effetto estremamente accattivante. Negli anni ’30, Cartier pubblicò alcuni bellissimi orologi Jump Hour. Oggi, numerosi produttori di orologi adornano la loro gamma con Heures Sautantes come A. Lange & Söhne, Patek Philippe o Fortis.
Tecnicamente, l’ora saltante è stata una grande sfida nel 19° secolo. Il meccanismo che mette in movimento i numeri in una frase richiedeva così tanta potenza nei primi orologi che dovevano essere caricati ogni giorno. Ancora oggi, la complicazione tecnicamente interessante richiede ancora un alto livello di abilità orologiera. La base della costruzione è sempre la questione di quanta potenza può fare a meno il movimento per fornire alla funzione della molla energia sufficiente per il lavoro di commutazione orario, senza alcuna perdita di precisione. Una volta che questa sfida è finita, gli orologiai devono già affrontare il problema successivo: il meccanismo richiede molta energia in un colpo solo, che, tuttavia, deve essere fermato di nuovo altrettanto rapidamente. Perché ovviamente il quadrante dell’Heure Sautante dovrebbe stare esattamente al centro della finestra e non saltarci sopra. Numerosi produttori di orologi dimostrano, tuttavia, che questo compito non è facile, ma può essere risolto.

Elegante, senza tempo, classico

Orologi con ore saltanti: per momenti specialiL’intramontabile Chronoswiss Delphis, qui con cassa in oro rosa, è un meraviglioso esempio dell’universo degli orologi con le ore saltanti, ricco di storia. Sul suo quadrante argentato lavorato ad arte, lo speciale orologio combina tre forme di visualizzazione: i secondi sono contati in analogico, le ore saltano digitalmente attraverso una finestra di visualizzazione e l’indicazione dei minuti è retrograda, ovvero la lancetta torna al punto di partenza trascorsi i 60 minuti. Gerd-Rüdiger Lang, fondatore di Chronoswiss, ha creato il Delphis negli anni ’90, il primo orologio che combina un’ora saltante con un minuto retrogrado e un secondo centrale. Un calibro di manifattura C.124, basato su un movimento della vecchia fabbrica di orologi Enicar, ticchetta nel cuore del bellissimo orologio. Il calibro è stato integrato solo da un modulo interruttore che si trova sul lato del quadrante. Il Chronoswiss Delphis presenta le caratteristiche tipiche di tutti i modelli del produttore di orologi di Monaco, ad es. B. la lunetta scanalata (scanalata) e la pratica corona a cipolla. La tecnologia sofisticata e il suo aspetto chiaro hanno valso al Chronoswiss Delphis lo status di un classico e numerosi premi. Ha ottenuto diversi piazzamenti nei sondaggi per il “Bilancio d’oro” e l'”Orologio dell’anno”. Il modello ha ora un posto fisso nel repertorio di Chronoswiss.

Vedi:   7 orologi quadrante meteorite

Vivi l’ora!

Uno dei precursori del Chronoswiss Delphis sarà probabilmente il Chronoswiss Hora, che Gerd-Rüdiger Lang ha introdotto sul mercato nel 1990. La particolarità dell’orologio è, tra le altre cose, che era limitato a soli 700 pezzi. Un FEF 130 della Fabrique d’Ebauches de Fleurier, prodotto intorno al 1935, ticchetta nella cassa rettangolare. Lang aveva acquistato il resto del movimento un tempo di grande successo per il suo orologio e lo aveva adattato alle sue esigenze con un indicatore digitale dell’ora. Chronoswiss_HoraGrazie a questa modifica, le ore della Hora saltano in modo affidabile dall’una alle dodici. A differenza del Delphis, l’Hora conta i minuti con una lancetta in acciaio azzurrato che percorre l’intero quadrante. I numeri arabi e leggermente decorati, che creano un’impressione scritta a mano, attirano l’attenzione. Naturalmente, a questo modello non manca la giocosa corona a cipolla, con la quale l’orologio può essere facilmente regolato. Il nome “Hora” risale agli antichi romani: chiamavano la prima ora dopo l’alba “hora prima” e la dodicesima ora, cioè l’ora blu, “hora duodecima”. Il Chronoswiss Hora rende omaggio all’ora in cui si basa ancora oggi la nostra vita quotidiana.

Interpretazioni moderne dell’ora saltante

Gli orologi con le ore saltanti esistono da più di un secolo. In questo contesto, l’aspetto classico dei due orologi Chronoswiss non dovrebbe sorprendere. Tuttavia, non è un must. Numerosi orologiai hanno ceduto al funzionamento quasi impetuoso degli “Heures Sautantes” e hanno combinato l’ispirazione dei tempi passati con elementi moderni, sia otticamente che tecnicamente. Un incredibile esempio di ciò è il Fortis B-47 Mysterious Planets, per il quale è stato scelto un linguaggio di design mai visto prima. L’orologio speciale è stato presentato in occasione del 100° anniversario di Fortis a Baselworld 2012 e riflette parte della storia di Fortis: i modelli realizzati dagli orologiai svizzeri sono stati a lungo gli orologi preferiti nei viaggi nello spazio. Le scoperte dei cosmonauti sembrano aver avuto un’influenza positiva sugli orologiai, poiché continuano a sviluppare orologi nuovi e ancora più innovativi.
Fortis_Mysterious_PlanetsIl Fortis B-47 Mysterious Planets conta i minuti e le ore in un modo futuristico e originale: sul quadrante – a scelta in blu o nero – ci sono cinque cerchi concentrici, ognuno dei quali ha una finestra di visualizzazione cromata. Le singole finestre di visualizzazione, che sembrano pianeti nella loro orbita, rappresentano i cinque corpi celesti più vicini al sole: Mercurio, Venere, Terra, Marte e Giove. Dopo un’ora, l’intero quadrante dell’orologio ruota di una posizione e il numero di ore viene visualizzato in un’altra finestra di visualizzazione. La lancetta dei minuti in acciaio inossidabile parte dal centro e ruota attorno a una base rotonda che rappresenta il sole. Con un diametro di 47 millimetri, Mysterious Planets è molto facile da leggere. La cassa in acciaio inossidabile lucido è disposta su più file, creando un gioco di luci e ombre che affascina gli anelli del quadrante. Per consentire l’ora saltante su cinque giri, è stato creato il calibro Fortis-2024 per i pianeti misteriosi. Gli amanti degli orologi saranno felici di poter vedere il movimento di manifattura attraverso il fondello in vetro zaffiro. Il Fortis B-47 Mysterious Planets non segue alcuna convenzione e mostra in modo impressionante che ci sono sempre nuovi modi da scoprire nell’orologeria.

Vedi:   E per il terzo! | rivista watch.de

L’ora saltante balza in soccorso

Anche il produttore di orologi tedesco Junghans ha percorso strade inesplorate nella tecnologia e nel design con il Worldtimer Chronoscope – e con questa idea nuova e innovativa probabilmente si è salvata dall’imminente bancarotta nel 2009. Il Worldtimer Chronoscope è uno Orologio da polso radiocontrollato multifrequenza su cui puoi fare affidamento al 100% in ogni momento, perché sincronizzato con il secondo atomico. L’orologio mondiale dovrebbe piacere al giramondo del nostro tempo, perché con esso ha sempre pronto il fuso orario giusto: Junghans_WorldtimerIl ricevitore radio ad alta precisione riconosce i segnali dei trasmettitori del segnale orario in Europa, USA e Giappone.
L’orologio ultramoderno ha un design futuristico: il terzo sinistro del quadrante bianco è riempito con un display digitale su cui è possibile leggere il giorno e la data. La lancetta dei minuti in acciaio è decentrata alle sette. L’ora saltante è alle undici. Per gli appassionati di orologi che, oltre al loro amore per gli orologi meccanici di alta qualità, hanno ancora spazio per idee nuove e innovative, il Worldtimer Chronoscope è una vera alternativa.
L’innovazione di Junghans è un chiaro segno che l’industria dell’orologeria è lontana dall’aver battuto tutti i sentieri. Ci sono sempre nuovi sviluppi che sono abilmente e precisamente combinati con i successi dei giorni passati. in guarda.de monitoriamo le tendenze attuali e ti teniamo aggiornato nel nostro blog, tra le altre cose. Nel nostro negozio ti offriamo una vasta gamma di orologi di lusso moderni, senza tempo e storici in qualsiasi momento. Dai un’occhiata o vieni nel nostro negozio a Stoccarda-Mitte per una consulenza personale. Ti aspettiamo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.