Omega alle Olimpiadi come segna tempo – Precisione al massimo

Omega alle Olimpiadi come segna tempo – Precisione al massimo

Orologi di lusso di grandi marche uomo e donna
Clicca per votare questo articolo!
[Voti: Media: ]

Omega alle Olimpiadi


Per quasi 100 anni, il produttore svizzero di orologi ha fatto da segnatempo ai Giochi olimpici. Abbiamo parlato con l’amministratore delegato di Swiss Timing, che spiega cosa è importante.


Omega alle Olimpiadi
Omega alle Olimpiadi

Omega è il cronometrista ufficiale dei Giochi Olimpici dal 1932. Gli svizzeri prenderanno parte anche ai concorsi posticipati dal 2020 al 2021 a causa della pandemia di corona, che si svolgerà a Tokyo dal 23 luglio. L’importante: ne abbiamo parlato con Alain Zobrist, CEO della divisione timing svizzera di Omega.

Quanto sono importanti i Giochi Olimpici per Omega? Omega alle Olimpiadi

Alain Zobrist: Sono un grande compito con molta responsabilità. Saremo a Tokyo circa 530 orologi e avremo con noi 400 tonnellate di materiale per misurare i tempi di ogni atleta che partecipa a questi Giochi Olimpici. Non dobbiamo commettere errori, tutto deve essere giusto. Questo ci rende anche partner degli atleti e non solo un semplice sponsor.

Come può Omega determinare esattamente chi è avanti di quanti millimetri o centimetri? Omega alle Olimpiadi



Questo è accurato per i pixel. Facciamo 10.000 foto dei primi otto millimetri del traguardo. Se metti tutte queste foto l’una accanto all’altra, ottieni questo film di destinazione. Con le nuove fotocamere, non solo possiamo scattare 10.000 foto al secondo, ma anche ingrandire l’immagine se non sei sicuro. Questo è estremamente preciso e la possibilità che ci sia una gara in cui due atleti finiscono contemporaneamente è estremamente bassa.

Vedi:   Nuova creazione: Speedmaster Apollo XI del 1969
Omega alle Olimpiadi
 Alain Zobrist, CEO der Zeitmessungs-Sparte Swiss Timing bei Omega.

Quale sport è particolarmente impegnativo per il cronometraggio?

Ogni sport è unico e richiede attrezzature appositamente progettate per rispettare il relativo insieme di regole. L’atletica è sicuramente più complessa perché allo stesso tempo si svolgono discipline diverse. Ad esempio, hai una corsa in pista e allo stesso tempo discipline come il lancio di martelli o giavellotto o il salto in lungo. Molte cose accadono contemporaneamente, il che richiede orologi aggiuntivi sul campo, nella sala cronometraggio e altre persone nel data center. Tutto deve lavorare insieme.

Come funziona il cronometraggio durante il nuoto?

I nostri orologi possono misurare al milionese’ di precisione accurata. Tuttavia, ogni dispositivo è calibrato a seconda dello sport: nel nuoto è centesimo. Al traguardo, c’è un touchpad che il nuotatore deve premere con un chilo e mezzo a due chili e mezzo, il che non è molto. Il pad viene spinto indietro di alcuni millimetri, questi millimetri sono necessari per nuotare per tutta la distanza. Il nuoto è uno sport molto speciale. Fino a quando l’arrampicata non divenne olimpica, fu l’unico sport in cui l’atleta poteva fermare il suo tempo da solo. Inoltre, i nuotatori nuotano a circa 1,6 a 1,8 metri al secondo.

Vedi:   Per favore aiutatemi: il gioielliere Ralf Häffner dona per le vittime dell'alluvione

La distanza percorsa al secondo è relativamente piccola rispetto, ad esempio, al ciclismo su pista. Ciò significa che a causa della bassa velocità, la differenza di tempo in lontananza è estremamente piccola. Un centesimo nel nuoto è la punta di un’unghia. Ora, ovviamente, si potrebbero misurare millesimi, ma ecco che arriva l’aspetto fisico: ogni pista dovrebbe essere lunga esattamente 50 metri, e non puoi garantirlo. Se dovessi misurare in millesimi, sarebbe ingiusto per gli atleti. Così, a causa dei centesimi di secondo, a volte ci sono atleti con lo stesso tempo e quindi diverse medaglie d’oro, d’argento o di bronzo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.