Nomos Glashütte |  rivista watch.de

Nomos Glashütte | rivista watch.de

Orologi di lusso di grandi marche uomo e donna
Clicca per votare questo articolo!
[Voti: Media: ]

Le metropoli più famose della Germania come Berlino o Monaco di Baviera hanno quasi certamente molto da offrire e dettano anche l’una o l’altra tendenza della moda. Ma quando si tratta di creare opere d’arte in miniatura di alta precisione, si applica quanto segue, a seconda delle dimensioni dell’orologio: piccolo, ma bello. Così accade che la tranquilla cittadina di Glashütte in Sassonia con i suoi 7.000 abitanti ospita giganti dell’orologeria come A. Lange e Söhne o Nomos Glashütte. Per poter aggiungere al proprio nome il nimbus “Glashütte”, come per quest’ultimo, generalmente considerato un marchio di qualità, almeno il 50% del valore aggiunto deve avvenire in loco. Nomos Glashütte soddisfa brillantemente questo requisito con il 95% ed è riuscita ad affermarsi in prima linea tra i produttori di orologi di lusso nei suoi meno di 30 anni di esistenza.

La nascita di un’icona

Nel 1990 una nuova stella ha visto la luce nel mondo degli orologi, che avrebbe raggiunto la fama mondiale in brevissimo tempo. A solo un anno dalla sua fondazione, l’azienda propone già le sue prime collezioni: Orion, Tangente, Ludwig e Tetra. Una consapevolezza in rapida crescita e dati di vendita non meno esorbitanti dimostrano rapidamente che l’azienda ha ragione e sono principalmente riconducibili al successo della Tangente. Questo è caratterizzato dall’assenza di elementi non necessari e da linee chiare ed è mantenuto in stile Bauhaus. Dotato di questi argomenti ottici, Nomos ha vinto numerosi premi di design ed è diventato rapidamente un simbolo dell’orologio moderno. Nel 1997 la società di vendita per corrispondenza Manufactum è entrata a far parte di Nomos, che ha proclamato un’analoga filosofia di produzione basata sull’autenticità e sull’artigianalità come modello. Con questo supporto, è possibile implementare con successo l’obiettivo di sviluppare il proprio lavoro.

Vedi:   In primo piano: Rolex GMT Master Pepsi

L’orologeria sulla corsia di sorpasso

Per poter progettare e produrre orologi secondo le proprie idee, Nomos ha riacquistato la quota del 37,5% di Manufactum nel novembre 2003 e ha acquisito così la completa indipendenza. A 15 anni dalla sua fondazione, Nomos ha compiuto un altro passo significativo e d’ora in poi utilizza solo opere autocostruite. Questi hanno le seguenti designazioni:

  • Movimento a carica manuale Nomos Alpha
  • Nomos Beta movimento a carica manuale con data
  • Movimento a carica manuale Nomos Gamma con indicatore della riserva di carica
  • Nomos Delta con datario e indicatore della riserva di carica

Nello stesso anno viene inoltre installato per la prima volta un movimento automatico, disponibile nei rapporti successivi.

  • Movimento automatico Nomos Epsilon
  • Movimento automatico Nomos Zeta con data

Tutte le opere sono rodiate e rifinite con righe Glashütte e perlage Nomos. Con la produzione interna del meccanismo, che in precedenza doveva essere ottenuto dalla Svizzera, l’azienda acquisisce lo status ufficiale di fabbricazione e lo certifica con il trasferimento dell’azienda alla stazione ferroviaria di Glashütte, che in futuro dovrebbe fungere da sede per la produzione principale e l’amministrazione.

Negli anni successivi, l’orologiaio ha creato altri modelli come Club (2007), Zurich (2009), Ahoi (2013), Metro (2014) e Minimatic (2015).

Classici moderni messi al microscopio

Oltre alla tecnologia e all’artigianato all’avanguardia, ogni orologio Nomos Glashütte ha investito molti anni di sviluppo e ricerca, rendendo questi orologi qualcosa di speciale sul mercato. Zeitgeist e ispirazione si combinano con le radici tradizionali e uniscono l’era moderna con l’orologeria. Tradizione e progresso sono le componenti che rendono gli orologi della manifattura più di un semplice orologio da polso o di un accessorio di moda. Nomos Glashütte è sinonimo di comfort e proprietà di alta qualità, di materiali robusti e accuratamente selezionati e di una lavorazione che soddisfa gli standard più elevati e, ultimo ma non meno importante, ha assicurato la popolarità internazionale degli orologi di questo marchio.

Vedi:   Rolex Daytona presentato da Marius Häffner

Ridefinire la semplicità del lusso

Nella categoria degli orologi di lusso, Nomos Glashütte si è da tempo assicurato una posizione di primo piano. Modelli rotondi e quadrati, orologi con quadrante bianco, argento, blu, bronzo o nero caratterizzano la gamma Nomos Glashütte. Le sottigliezze esclusive si possono trovare nei dettagli, ad esempio nelle viti azzurrate o nella finitura sunburst. Per dimostrare un aspetto contemporaneo con una preferenza per il lusso, non c’è bisogno di dettagli luccicanti o glamour.

Nel lavoro e nel tempo libero, nello sport o in giro per il mondo, un orologio Nomos Glashütte diventa un compagno affidabile con proprietà sostenibili e funzionalità ad alte prestazioni. Per proteggere in modo ottimale il movimento sensibile, le casse degli orologi di lusso Nomos Glashütte sono realizzate in acciaio inossidabile, oro bianco o rosa e sono estremamente robuste. I braccialetti in tessuto o pelle solida assicurano una presa ottimale al polso e supportano l’aspetto rappresentativo dei modelli Nomos Glashütte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.