Maggiore valore al polso: orologi vintage del gioielliere Ralf Häffner

Maggiore valore al polso: orologi vintage del gioielliere Ralf Häffner

Orologi di lusso di grandi marche uomo e donna
Clicca per votare questo articolo!
[Voti: Media: ]

Zaini realizzati in tessuto grezzo con applicazioni in pelle, mobili in shabby chic o abbigliamento nello stile del look usato; Le tendenze sono una dozzina e quando ne noti una, probabilmente è troppo tardi perché è stata sostituita da una nuova. Oltre al vortice di tendenze, che fa sì che migliaia e migliaia di persone anno dopo anno cambino vestiti, arredano la propria casa o cambino pettinatura, negli ultimi anni è emersa un’altra tendenza che contrasta questa tendenza. Torniamo alle tradizionali conoscenze a lungo termine. Lontano dal ritmo veloce torna alla costanza dei vecchi tempi.

L’industria orologiera non può eludere né l’una né l’altra. Tuttavia, negli ultimi anni ha prevalso e si è affermato in particolare quest’ultimo dei due sviluppi. Di conseguenza, gli orologi vintage sono aumentati notevolmente di valore. Ma solo avere l’attributo vintage non è garanzia di un aumento incommensurabile di valore. Dipende anche dalla marca, dal modello e dalla storia dietro il modello. Più è straordinario, affascinante e insolito, meglio è.

Rolex – narratori per eccellenza

Rappresentare la pretesa del proprio marchio e della perfezione nei confronti del mondo esterno con una corona nel logo aziendale illustra da un lato la fiducia in se stessi dell’azienda, ma allo stesso tempo mette anche il marchio sotto grande pressione da dover consegnare. Pressione che Rolex ha resistito a pieni voti. Quasi nessun’altra azienda ha tali referenze e successi nell’orologeria come il marchio di orologi più famoso al mondo. Anche se da Rolex tutto ciò che luccica è oro, non tutto ciò che luccica è vintage. Anche qui, alcuni modelli sono migliori di altri.

Compreso, ovviamente, il Daytona. La regina indiscussa dallo status leggendario è più ricercata che mai e fa battere il cuore dei collezionisti a livelli vertiginosi solo al suono del suo nome. Come potrebbe essere altrimenti, visto che ha benzina e adrenalina nel suo alloggiamento. Prende il nome dalla leggendaria Daytona Beach e dall’autodromo lì, l’origine da sola è una garanzia di qualità. Ma neanche il Submariner deve nascondersi. Basato sull’idea di un dipendente e di un appassionato subacqueo, forma un perfetto ibrido tra funzionalità e gioielleria.

Vedi:   Circondato dalle fedi nuziali Liebe Fischer

Il Rolex Datejust continua senza soluzione di continuità la serie di ambiti orologi vintage Rolex. Introdotto nel 1945 per il 40° anniversario dell’azienda come modello per l’anniversario, segue il motto “Tutto ciò che è importante in un orologio”. Nonostante l’azienda abbia sottoposto nel corso dei decenni anche questo modello a numerose modifiche, la quintessenza è sempre stata conservata. Il carattere del Datejust non è cambiato fino ad oggi e il modello è ancora fedele a se stesso.

Il Day Date è solo un po’ più vecchio. Quando il Day Date fu lanciato nel 1956, aveva in serbo una sorpresa molto speciale. È stato il primo orologio da polso a visualizzare la data e il giorno della settimana completamente scritto in una finestra sul quadrante. Un’altra caratteristica speciale è che questo modello è disponibile solo in oro 18 carati o platino. Il perdente tra gli orologi vintage Rolex è sicuramente il Cellini. Per il suo aspetto, a prima vista non direttamente riconducibile a Rolex, merita assolutamente una corona. Prende il nome da un artista rinascimentale italiano ed è quindi particolarmente comune sui polsi italiani.

Omega – favole da 170 anni

Quando Neil Armstrong divenne il primo uomo a mettere piede sulla luna nel 1969, milioni di persone erano incollate ai loro schermi e guardavano lo spettacolo. Uno dei risultati più significativi e impressionanti fino ad oggi. Poiché la luna differisce notevolmente da quelle della terra in termini di proprietà ambientali, è stato necessario fabbricare attrezzature speciali per la missione lunare. Per quanto riguarda un orologio, Omega è stato autorizzato a svolgere questo compito e lo ha fatto in modo eccellente. Lo Speedmaster è passato alla storia come il primo orologio sulla luna al polso di Buzz Aldrin. Ma Omega non ha solo orologi nella sua gamma tecnicamente da record. L’azienda offre anche una vera attrazione in termini di design. Nella parte superiore è l’orologio da polso Munsteiner Design ametista viola oro giallo 18kt. L’artista Munsteiner ha tagliato l’ametista sfaccettata alla massima qualità e l’ha realizzata a mano per conto di Omega. L’orologio Omega può essere visto attraverso l’ametista.

Vedi:   Revisión de Tag Heuer Link Model WT1112.BA0550: La atracción te aumenta en serio

Patek Philippe – orologeria dal 1839

Quando il nobile polacco Antoine Norbert Grad de Patek pose la prima pietra per l’azienda nel 1839, difficilmente avrebbe potuto sospettare quanto successo avrebbe avuto la sua azienda dopo la fine del millennio. È stato in grado di registrare i suoi primi successi meccanici dopo poco tempo da una partnership con Jean-Adrien Philippe. La corona di carica che hanno sviluppato ha rivoluzionato l’orologeria in quanto non era necessaria alcuna chiave aggiuntiva per impostare l’ora o per caricare il movimento. Per il 150° anniversario, l’azienda ha sviluppato l’orologio da tasca più complicato al mondo da un totale di 1728 singole parti e con non meno di 33 complicazioni. In conclusione, è logico che tali abilità orologiere portino anche a orologi vintage di prima classe.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.