Hands-On: Alchemists Cu29 Capitolo 1 Guarda

Hands-On: Alchemists Cu29 Capitolo 1 Guarda

Di Lusso
Clicca per votare questo articolo!
[Voti: Media: ]

Hands-on su aBlogtoWatch oggi è un orologio moderno molto raro di una piccola azienda svizzera che pretende di produrre solo circa 20 orologi all’anno. La società si chiama The Alchemists e aBlogtoWatch ha presentato il suo modello di debutto, il Cu29, qui nel 2019. Di recente ho avuto la possibilità di provare di persona l’orologio Cu29 di The Alchemists ed ero felice di averlo fatto. L’orologio stesso fa parte di una trilogia di orologi Alchemists (o semplicemente “Alchemists”) e rappresenta il primo dei tre “capitoli”. Ciascuno degli eventuali tre orologi Alchemists è stato progettato e diventa progressivamente più complicato (e costoso) a partire da questo orologio The Alchemists Cu29 solo per il tempo.

La parte “Cu” del nome si riferisce a una lega interna che il marchio fa riferimento a un Cuprum 479. È ciò di cui è fatta la cassa dell’orologio e, in termini pratici, è un rame stabile (non ossidante) mescolato con oro. Che cosa ottieni? Bene, il colore del rame con gran parte della resistenza all’ossidazione dell’oro. Il marchio è anche tematicamente collegato alla pratica storica dell’alchimia, che era una forma di chimica scientifica antica che fondeva i fenomeni naturali con il misticismo. Pare che molti alchimisti fossero anche interessati all’idea che esistesse un modo chimico per creare l’oro. Non sapevano che la risposta era meno sul divertimento del calderone e più legata agli acceleratori di particelle. Dato che tutto il metallo d’oro che conosco oggi è estratto o riciclato, presumo che nessun alchimista abbia mai capito come fare l’oro con il metallo di base. Poi di nuovo, questo è esattamente ciò che fanno gli orologiai di fascia alta. Quindi, in un certo senso, ragazzi come Hervé Schlüchter sono davvero “The Alchemists”.




Il nome di Schlüchter è sul movimento dell’orologio Cu29 e merita di essere presente. È il fondatore di The Alchemists e ha trascorso del tempo lavorando presso Bovet e sotto Philippe Dufour prima di quest’ultima impresa. In effetti, un modo per riconoscere il movimento del Cu29 è come qualcosa progettato da Bovet ma realizzato con finiture Philippe Dufour. Non sarebbe un abbellimento. Sia la cassa larga 44 mm che il movimento largo 38 mm sono per lo più prodotti da Cuprum 479, che conferisce loro un aspetto fluido poiché il movimento e i materiali della cassa vanno così bene insieme. La cassa di 15,4 mm di spessore è inoltre progettata per avere una visione “atmosferica” del movimento e dei quadranti grazie alla presenza di un grande vetro zaffiro bombato. Gli alchimisti hanno fatto il lavoro giusto per garantire che, nonostante la folle curvatura del cristallo, sia adeguatamente rivestito con AR e quindi offra pochissimo abbagliamento. Spero che i marchi con cristalli di zaffiro molto meno curvi che non si impegnano tanto nella riduzione dell’abbagliamento prendano nota.

Vedi:   Hands-On: orologio automatico Citizen Series 8 831

All’interno di questo orologio di riferimento AC 003 Cu29 è il movimento a carica manuale The Alchemists calibro 003 realizzato e progettato internamente. Progettato da zero per essere bello e ben rifinito, il movimento è creato in strati sovrapposti come i giardini di Babilonia (come dicono gli Alchimisti). La promessa, tuttavia, è reale e il movimento è eccezionalmente abile nel creare sia un senso di altezza che dettagli profondi, dato il ricco uso di trame e colori su tutte le varie superfici del movimento e del quadrante del Cu29. Si dice anche che il movimento calibro 003 sia invertito perché i quadranti si trovano su quella che normalmente sarebbe la parte posteriore del movimento. Qui sono posizionati su alberi e impostati sopra gli elementi principali del quadrante tramite quadranti in avventurina per il quadrante dell’ora e dei secondi ausiliari. Altre versioni dell’orologio Cu29 utilizzano il tradizionale smalto grand feu al posto dell’avventurina blu simile allo spazio (questa è la mia preferenza personale).


Funzionalmente, il movimento è essenziale, ma la bellezza sta nella sua costruzione e nella creazione di sistemi affidabili come il sistema di ingranaggi altamente ingegnerizzato progettato per azionare il braccio della riserva di carica, nonché l’uso di una spirale cilindrica come parte del sistema di regolazione. La maggior parte degli orologi da polso impiega molle del bilanciere piatte perché le loro dimensioni relativamente compatte li rendono ideali per i movimenti degli orologi da polso. Più recentemente, alcuni orologi esotici di fascia alta hanno iniziato a utilizzare molle di bilanciamento/capelli a forma di cilindro (o talvolta a forma di sfera), poiché si dice che forniscano risultati di velocità migliori e questo promuovono l’isocronismo (precisione nel tempo). La spirale è realizzata in metallo azzurrato trattato termicamente ed è montata su un ponte in titanio lucidato a mano (come il resto del movimento).

Vedi:   Recensione dell'orologio: Girard-Perregaux Laureato Absolute Light Watch

Il movimento impiega due bariletti della molla principale disposti in serie in modo da scaricarsi entrambi contemporaneamente, ma in modo tale che le loro prestazioni siano mediate mentre le molle si scaricano reciprocamente più lentamente (estendendo così il tempo di riserva di carica). Il movimento calibro 003 funziona a 3Hz (21.000 bph) con una riserva di carica di 72 ore. Oltre all’indicatore della riserva di carica sul quadrante, c’è un indicatore di selezione della funzione che cambia quando la corona viene estratta o reinserita. Il movimento è prodotto da 362 parti e, secondo The Alchemists, offre prestazioni “cronometriche”.


Il design elegante della cassa e del movimento Cu29 è sufficiente per questo orologio per essere una prima introduzione accattivante di The Alchemists, ma l’originalità da sola non è il motivo per cui questi orologi costano così tanto. Da quello che posso dire, The Alchemists è tra quei marchi di orologi svizzeri d’élite che sono ossessionati dall’ottenere anche le trame e le finiture più piccole. Due ottimi esempi sono la stampa degli indici sui quadranti e la lucidatura dei bariletti delle molle. Gli indicatori del quadrante non sono solo stampati, ma sono creati con una profondità tridimensionale sufficiente per distinguersi e offrire un’eccellente leggibilità (ed effetto visivo). I barilotti della molla principale sono entrambi dotati di un testo di precisione estremamente piccolo ma dettagliato e di una finitura lucida nelle aree concave della superficie che sono estremamente difficili da realizzare correttamente. Questo è il tipo di qualità dei dettagli che ti aspetti di vedere su qualcosa come un Greubel Forsey.

Ancora una volta, l’orologio Cu29 è il primo di tre importanti segnatempo di The Alchemists. Sono già passati due anni e mezzo dal debutto di questo orologio Cu29 e non sembra che il team di The Alchemists, guidato da Mr. Schlüchter, abbia fretta di portare avanti la storia. Potrebbero anche essere impegnati a evadere gli ordini per queste deliziose creazioni di segnatempo, ognuna delle quali richiede un lungo tempo di produzione prima della consegna. Sospetto che il prossimo orologio in lega Cuprum 497 di The Alchemists arriverà nel 2022. Per ora, la produzione altamente limitata dell’orologio The Alchemists Cu29 ha un prezzo al dettaglio di $ 210.000 USD. Scopri di più sul sito degli orologi The Alchemists qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.