Debutto pratico: orologio Chopard LUC Flying T Twin in edizione limitata

Debutto pratico: orologio Chopard LUC Flying T Twin in edizione limitata

Di Lusso
Clicca per votare questo articolo!
[Voti: Media: ]
Debutto pratico: orologio Chopard LUC Flying T Twin in edizione limitata

Nel 2019, Chopard ha presentato l’orologio LUC Flying T Twin, che ospitava il calibro 96.24-L, il primo tourbillon volante automatico del marchio. Ora vediamo un seguito all’originale, questa volta in una cassa in oro bianco con quadrante in oro massiccio realizzato in blu con guilloché a nido d’ape. Non solo un trionfo estetico, il Flying T Twin è dotato di un tourbillon ultrasottile con stop-secondi e di un movimento certificato COSC e con il sigillo di Ginevra. Limitato a 50 pezzi, questo orologio è una testimonianza dell’investimento della famiglia Scheufele nella divisione LUC di Chopard.

Per chi non lo conosce, LUC è le iniziali del fondatore Louis-Ulysse Chopard ed è la designazione data agli orologi prodotti nella manifattura di fascia alta del marchio a Fleurier, aperta nel 1996. Mentre ammiro le versioni più recenti, personalmente nutro un profondo amore per alcuni dei primi pezzi LUC rilasciati da Chopard. Metterei i primi due calibri Chopard LUC (il 1.96 e l’1.98 Quattro) tra le offerte dei migliori orologiai in circolazione. Quindi, mentre trovo che questo nuovo Flying T Twin sia ben dimensionato per l’acquirente contemporaneo a 40 mm, non posso fare a meno di essere ancora più attratto dal modello in edizione limitata che Chopard ha realizzato con Revolution nella cassa da 36,5 mm. Come mai?

Perché il 96.24-L si basa e ha le stesse dimensioni del primo calibro LUC 1.96, che misura 27,4 mm di larghezza e 3,3 mm di spessore. Il mio gusto personale darà sempre la priorità a un movimento che si adatti perfettamente alla sua custodia piuttosto che dimensionare la custodia per adattarla ai gusti del consumatore. Ma… Chopard è un business e capisco perché nel 2021 avrebbero scelto di non limitare un’offerta a sei cifre a una cassa da 36,5 mm.

Vedi:   Hands-On: Andersen Geneve Jumping Hours 40th Anniversary Watch


Ora torniamo all’orologio di cui stiamo effettivamente discutendo.

Lanciato nel 2019, il calibro LUC 96.24-L è stato il primo tourbillon volante automatico di Chopard. Il “volante” si riferisce al fatto che non c’è un ponte superiore che sostiene il tourbillon in posizione (come si trova in un tourbillon a carica manuale come questo) e, essendo un tourbillon da un minuto, serve anche come contatore dei secondi. È anche certificato COSC (non comune per i tourbillon) ed è un tourbillon stop-seconds, che non è qualcosa che ho visto se non una manciata di volte da marchi come A. Lange & Söhne, Gronefeld, Moritz Grossmann e uno o altri due. La parte del leone dei tourbillon là fuori non si fermerà quando estrai la corona per impostare l’ora, sacrificando il tipo di precisione che si avrebbe con qualsiasi orologio con funzione di hacking dei secondi.



Il 96.24-L porta il sigillo di Ginevra, quindi sappiamo che la finitura del movimento è eccellente. La parte “twin” della designazione T Twin si riferisce al fatto che questo movimento ha due bariletti sovrapposti, grazie alla tecnologia Twin brevettata di Chopard. Ciò consente al movimento di dimensioni modeste di raggiungere un’impressionante riserva di carica di 65 ore. Proprio come l’originale calibro LUC 1.96 progettato da Michel Parmigiani, il 96.24-L ha quel micro-rotore in oro 22k splendidamente rifinito che funge da fulcro visivo sul fondello.

Mentre il tourbillon e il movimento inizialmente attireranno la massima attenzione, il quadrante merita di essere lodato. Fin dal suo inizio, Chopard LUC ha realizzato quadranti in oro massiccio per pezzi selezionati collaborando con Metalem, che è tra i migliori produttori di quadranti in circolazione (producono quadranti di Philippe Dufour). Il quadrante di questo Flying T Twin è realizzato in oro massiccio galvanizzato per ottenere il colore blu. Purtroppo, gran parte del guilloché che vediamo oggi è stampato da una macchina, il che non è certamente il caso.

Vedi:   Nuovo smartwatch di lusso TAG Heuer Connected Calibre E4 lanciato per $ 1.800

Il quadrante di questo LUC (come molti prima di esso) è realizzato con guillochage, ovvero la rotazione del motore eseguita a mano. L’intricato motivo a nido d’ape non uniforme qui è stupendo, così come il motivo circolare molto finemente realizzato attorno alla circonferenza esterna del quadrante.

Realizzata in oro bianco 18k “Fairmined”, la cassa del Flying T Twin misura 40 mm di larghezza e 7,7 mm di spessore e ha 30 m di resistenza all’acqua. Laddove il primo modello nel 2019 era dotato di una cassa in oro rosa con quadrante in oro galvanizzato grigio rutenio, questa nuova iterazione opta per l’oro bianco con il suddetto quadrante in oro galvanizzato blu. Chopard utilizza “oro etico al 100%”, che è una mossa legittima e ammirevole verso la sostenibilità e i diritti umani.

Il Chopard LUC Flying T Twin è un impressionante pezzo di orologeria di un marchio che ha guadagnato il suo posto accanto ai nomi più vecchi. Limitato a 50 pezzi, il prezzo è su richiesta, ma immagino sia da qualche parte in linea con il $118.500 prezzo dell’originale, notevole ma per nulla eclatante rispetto alla concorrenza. Puoi saperne di più su chopard.com.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.