Breguet e il 200° anniversario del primo orologio da polso

Breguet e il 200° anniversario del primo orologio da polso

Orologi di lusso di grandi marche uomo e donna
Clicca per votare questo articolo!
[Voti: Media: ]

È sempre stato necessario per le persone avere una panoramica del passare del tempo, ad esempio osservando le stelle celesti, per stimare le stagioni e il tempo. A poco a poco è diventato sempre più importante essere in grado di determinare l’ora in unità sempre più piccole – e di conseguenza i dispositivi di cronometraggio sono cambiati. All’inizio la posizione del sole era sufficiente, poi apparvero le meridiane e successivamente gli orologi ad acqua, nei quali l’acqua scorreva dentro e fuori in modo uniforme e il tempo che passava poteva essere osservato con il livello dell’acqua.

Molte altre idee fantasiose sono seguite sulla strada per l’orologio da polso per misurare il tempo in modo sempre più preciso, ed è stato dimostrato che ci sono stati orologi portatili – in tasca – dal XV secolo. Con l’invenzione della molla, che ha permesso al motore e al bilanciere di sostituire il pendolo sospeso come elemento di regolazione dell’orologio, gli orologi sono diventati abbastanza piccoli da essere portati ovunque. (Sulla destra puoi vedere una data grande Breguet Heritage oro rosa.)

Chi lo ha inventato? uno svizzero

Lo svizzero Abraham Louis Breguet è considerato il più grande orologiaio di tutti i tempi. Dopo aver appreso il mestiere di orologiaio a Neuchâtel e Versailles, nel 1775 aprì il proprio laboratorio, la nobile manifattura “Montres Breguet SA” – la nascita della manifattura Breguet, che esiste ancora oggi. A lui deve non solo orologi da tasca altamente complicati, ma anche numerose importanti invenzioni, come la carica automatica migliorata (1780), lo scappamento libero “échappement naturel”, la protezione antiurto “Parachute” dell’albero del bilanciere (1790), il scappamento a cilindro di rubino e l’estremità ricurva curva la spirale piatta, la spirale Breguet da lui intitolata (1795). Ricevette anche un brevetto per l’invenzione del tourbillon nel 1801.

E Breguet li ha fatti primo vero orologio da polso del mondo – accaduto 200 anni fa e per Caroline Murat (1782-1839), regina di Napoli e sorella di Napoleone. Già nel 1810 ricevette l’ordine di “un orologio a ripetizione adatto a un braccialetto, per il quale gli furono offerti 5.000 franchi”. Per produrre questo straordinario orologio con il numero 2639, 17 persone eseguirono 34 diversi processi di fabbricazione. Quando l’orologio fu effettivamente terminato all’inizio del 1811, la regina aveva ancora richieste di miglioramento: il quadrante in oro doveva essere sostituito da uno in argento con numeri arabi. L’orologio fu pagato nello stesso anno e infine consegnato il 21 dicembre 1812.

Vedi:   3, 2, 1, - e via! Cronografo in azione

Sebbene non ci sia uno schizzo dell’oggetto unico, si può dedurre il suo aspetto dalle descrizioni. Era un orologio ovale, molto piatto, a ripetizione, dotato di un termometro e di un braccialetto di capelli intrecciati con fili d’oro. Naturalmente, i materiali erano di altissima qualità e lavorati nel modo migliore. Caroline in seguito acquistò altri dodici orologi da Breguet e assicurò così il suo boom economico. La traccia dell’orologio, il cui ultimo proprietario era presumibilmente una figlia della regina, la contessa Louise Rasponi, termina nel 1855: l’orologio fu portato a Breguet per la riparazione, ripreso in mano e da allora è andato perduto.

Come si festeggia l’anniversario

Ancora oggi Breguet è una delle manifatture orologiere più esclusive al mondo (a sinistra un Breguet Type XX Chronograph Flyback) – di conseguenza, l’azienda celebra il 200° anniversario con la mostra itinerante “Reine de Naples”, un omaggio al orologio da polso reale e mitico. Dopo il lancio a Ginevra all’inizio dell’anno, la mostra potrebbe essere visitata nelle più grandi città dell’Asia, degli Stati Uniti e dell’Europa. Mostra anche i pezzi più belli della collezione “Reine de Naples”, che esiste da 10 anni.

L’attuale modello anniversario della collezione, ovviamente un orologio da donna, annuncia ogni ora ogni ora con due rintocchi ripetuti tre volte. Questo può essere spento con un pulsante a ore 2. Il modello è riccamente decorato: la lunetta, la parte centrale e le anse sono tempestate di 28 diamanti taglio brillante e 27 zaffiri blu. Il quadrante in oro placcato argento e l’anello di altezza sono incastonati con 233 diamanti taglio brillante e 303 zaffiri, e ci sono 26 diamanti sulla chiusura pieghevole del cinturino in pelle di coccodrillo. La vista attraverso il fondello in vetro zaffiro mostra anche a chi è dedicato il gioiello: la geometria dei ponti, la massa oscillante e le decorazioni vogliono ricordare i padiglioni dei giardini mediterranei e le imponenti residenze di Caroline Murat. Per abbinarsi all’orologio dell’anniversario, il marchio di lusso ha progettato un insieme di gioielli composto da un anello, orecchini, una collana e un diadema. È realizzato in platino e porta il leitmotiv della collezione “Reine des Naples”, uno zaffiro blu ovale.

Vedi:   Carica orologi per i tuoi orologi automatici | watch.de - Blog

Come è andata avanti…

Anche se il primo orologio da polso fu rivoluzionario, gli orologi da tasca che gli uomini portavano nei panciotti e le donne con una catena al collo continuarono a prevalere nel XX secolo. Ma era tutt’altro che pratico nel lavoro di tutti i giorni e si dice che alcuni orologi da donna siano finiti accidentalmente nella casseruola. Per necessità, è nata la moda per le donne di indossare l’orologio con un braccialetto al polso. Gli uomini inizialmente si sono chiusi a questo modo di indossare “effeminato”. Il primo orologio da uomo al polso fu un orologio da pilota, che il pioniere dell’aviazione Alberto Santos-Dumont aveva fatto realizzare dall’orologiaio Louis Cartier. Successivamente, i militari hanno riconosciuto i vantaggi degli orologi da polso e alla fine hanno preso piede nella società in generale. Il fondatore di un noto produttore di orologi, Hans Wilsdorf, ha riconosciuto molto presto il potenziale del nuovo tipo di orologio e ha cercato di migliorarlo e perfezionarlo costantemente… ma questa è un’altra storia.

Se vuoi un pezzo di storia, un orologio Breguet. Se vuoi chiamare il tuo, vieni dal gioielliere Ralf Häffner in Eberhardstrasse 4 a, 70173 Stuttgart-Mitte e lasciati consigliare. Oppure dai un’occhiata al nostro negozio online watch.de. Ti aspettiamo!

Il tuo gioielliere Ralf Häffner e il team di watch.de

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.