Aqua Stop: Recensione del cronografo Aquanaut di Patek Philippe |  Orologio

Aqua Stop: Recensione del cronografo Aquanaut di Patek Philippe | Orologio

Di Lusso
Clicca per votare questo articolo!
[Voti: Media: ]

Patek Philippe ora offre Aquanaut con un movimento cronografo. Questa complicazione sportiva si inserisce perfettamente nella collezione sempre più giovane e dinamica dell’azienda. Ma come funziona in condizioni reali? Lo scopriamo in questa recensione approfondita dagli archivi WatchTime (foto originali di Patrick Mökesch).

Aqua Stop: Recensione del cronografo Aquanaut di Patek Philippe |  Orologio

La collezione è stata lanciata per la prima volta nel 1997. Ispirata a Nautilus, ma con un design aggiornato e moderno e un robusto cinturino in composito, attira una clientela giovane e sportiva.

Patek Philippe Aquanaut è stato lanciato per la prima volta nel 1997 ed è una delle più recenti collezioni di Patek Philippe, insieme al Twenty-4 introdotto nel 1999. Il calibro CH 28-520 C che anima l’orologio è quasi 10 anni più giovane: il primo cronografo. movimento per l’orologio ispirato al Nautilus, con la sua cornice ottagonale arrotondata.

Il Cronografo Aquanaut, Il nostro orologio di prova ha un fantastico cinturino arancione “Tropical”, realizzato in gomma composita moderna, resistente all’usura, all’acqua salata e ai raggi UV e combinato con una nuova doppia chiusura pieghevole. Con quattro morsetti indipendenti e due pulsanti laterali, il suo design brevettato offre estrema affidabilità e facilità d’uso. È fissato con due barre a molla alle estremità del cinturino, quindi il cinturino deve essere tagliato in base alle dimensioni individuali del polso dell’utente: un movimento forte che non consente errori. In un’altra occasione, Patek Philippe propone anche il cronografo Aquanaut con cinturino extra nero.

Per una maggiore stabilità del polso, le estremità della cintura sull’alloggiamento sono fissate non solo da barre elastiche convenzionali, ma anche da due perni che portano dalle estremità della cintura al corpo dell’alloggiamento. Pertanto, Patek Philippe consiglia di sostituire il cinturino da un tecnico autorizzato, il che limita la facilità d’uso.

Ma perché cambiare la cintura? Ho scoperto che il cinturino arancione mette in risalto gli accenti colorati che scandiscono le funzioni del cronografo sul quadrante; la lancetta lunga e sottile del cronografo che si estende dal centro del quadrante; i minuti passano sul quadrante secondario a ore 6; le marcature della traccia cronografica a 4 Hz attorno al quadrante, così come il percorso dei minuti trascorsi attorno al quadrante secondario. Assume la stessa forma dell’ottagono arrotondato della cornice. D’altro canto, il design sulla superficie del cinturino si fonde perfettamente con il rilievo in rilievo sul quadrante principale dell’Aquanaut, che si riferisce al sistema di coordinate della Terra. La luce gioca sulla finitura dei raggi di sole del quadrante, quindi a volte sembra nero profondo ea volte grigio chiaro. I numeri arabi applicati, i 12 indici e le due lancette in grassetto a forma di bastoncino delle ore e dei minuti sono tutti realizzati in oro bianco e presentano uno strato luminescente, in modo che l’ora sia facilmente leggibile, di giorno e di notte, grazie al forte nero e contrasto bianco e luminescenza verde brillante di notte. Le lancette in ottone arancione della funzione cronografo sono verniciate e non hanno accenti luminescenti, ma indicano esattamente le scale cronografiche sul quadrante.

Vedi:   Hands-On: MB&F LM Perpetual Orologio in palladio con quadrante acquamarina
Cronografo Patek Philippe Aquanaut - Calibro

La regolazione fine utilizza quattro pesi regolabili sul bilanciere Gyromax. La molla in silicone è visibile sotto.

Patek Philippe Cronografo Aquanaut - indietro

Il meccanismo ticchetta sotto un fondo filettato in zaffiro ed è avvolto da una massa oscillante in oro.

La pinza automatica CH 28-520 C garantisce un elevato livello di precisione, combinando una classica ruota a colonne con un moderno comando frizione a disco verticale. È l’unico movimento cronografo di Patek Philippe con questo tipo di frizione. Il suo design impedisce a qualsiasi cronografo di saltare avanti o indietro quando il cronografo è inserito e funziona così facilmente che la lancetta del cronografo montata centralmente può essere utilizzata anche come indice permanente dei secondi, motivo per cui l’Aquanaut Chronograph non ha un dispositivo separato. seconda mano. La funzione flyback consente di impostare l’orologio con precisione al secondo. Il timer può essere impostato a zero da una misurazione in corso senza reset e riavviato immediatamente. Naturalmente, questo funziona anche accendendo il cronografo esattamente in corrispondenza del segnale orario. Unica pecca: il movimento non ha meccanismo di hack, quindi potrebbe essere necessario azzerare i minuti.

Il calibro CG 28-520 C ha subito diverse modifiche al design per l’uso in Aquanaut. Il contatore delle ore è stato completamente omesso. Ma che tipo di persona giovane e dinamica ha bisogno oggi di una cosa del genere? I minuti trascorsi sono facili da leggere sul grande contatore del quadrante, poiché si estende quasi al centro del quadrante ed è intuitivo: il contatore dei 60 minuti rispecchia il display dei minuti standard sul quadrante dell’orologio (invece dei 30 minuti più comunemente usati). contatore). Una ruota contaminuti che ruota al di sotto funziona con un rapporto di trasmissione direttamente al cronografo, che permette di visualizzare in modo continuo i minuti trascorsi e non salta quando il secondo annuncio va oltre lo “zero”. Questo meccanismo è posto sul lato del quadrante del cronografo.

Patek Philippe Cronografo Aquanaut - laterale

La parte della corona della cassa ha finiture alternativamente lucidate e spazzolate.

Patek Philippe Cronografo Aquanaut - subquadrante

Le lancette e le tracce numeriche per la funzione cronometro sono evidenziate in arancione per distinguerle dagli elementi bianchi del display del tempo.

Degna di nota è anche la data. Avanza a mezzanotte in una frazione di secondo, così velocemente che l’occhio umano non può registrarlo. Può essere regolato (con un po’ di sforzo) da un pulsante incorporato a ore 8. Patek Philippe fornisce uno stilo di correzione in ebano e oro bianco, ma una funzione basata sulla corona sarebbe più comoda.

Il movimento a carica automatica ha un rotore in oro 21k e può accumulare una riserva di carica fino a 55 ore. Il controllo dell’alimentatore faceva parte del nostro programma di test, che era analogo al controllo di qualità di Patek Philippe nel suo laboratorio di Monaco. Quando è completamente avvolto, il movimento è specificato per funzionare per 56 ore. Il nostro test è durato 57 ore e 48 minuti. Un secondo test che simulava l’usura effettiva ha esaminato l’efficacia del meccanismo di avvolgimento. Dopo un’ora e 34 minuti, l’orologio dovrebbe funzionare per 18 ore. Il nostro cronografo Aquanaut è durato 24 ore.

Vedi:   orologio intelligente con ampia funzionalità e prestazioni eccellenti

Nel test di usura simulato – mentre il cronografo è acceso – l’orologio ha funzionato praticamente senza deviazioni. Quando è completamente sviluppato e con il cronografo in funzione, il timer ha registrato una velocità media giornaliera di -0,4 secondi al giorno e, dopo 24 ore di funzionamento, senza carica aggiuntiva, la velocità era di -0,7 secondi. I valori erano simili quando la funzione cronografo non era attivata. Le ampiezze differivano di circa 10 gradi.

Patek Philippe Cronografo Aquanaut - pulsante

I pulsanti cronografici arrotondati sono sfaccettati, leggermente affusolati e facili da usare grazie alla finitura spazzolata sulla parte superiore.

Patek Philippe Cronografo Aquanaut - cifre

I numeri e le marcature applicati contrastano con il quadrante scuro durante il giorno e brillano di notte.

Le specifiche di Patek Philippe, sotto forma del proprio sigillo di qualità, vanno da -3 a +2 secondi al giorno. Il nostro orologio di prova è rimasto affidabile all’interno di questo intervallo di tolleranza. Il calibro CH 28-520 C ha raggiunto facilmente questi risultati con un sistema composto dal bilanciere Gyromax di lunga durata (brevettato nel 1949 e 1951) e dalla spirale Spiromax di Silinvar (introdotta nel 2006).

Questo nuovo materiale brevettato si basa su una forma monocristallina di silicio, che compensa temperatura, luce, durezza, resistenza all’usura, antimagnetica, elastica e resistente alla corrosione e agli urti. Viene prodotto utilizzando il processo DRIE (Deep Reaction Ion Etching) con una precisione di 1/1.000 millimetri. In combinazione con la messa a punto utilizzando pesi a bilanciere asimmetrici, la precisione della velocità è ottimizzata e l’isocronismo è migliorato, come hanno dimostrato i nostri test.

Il meccanismo dell’orologio è alloggiato in un alloggiamento in acciaio inossidabile con finiture lucide e spazzolate ed è resistente all’acqua fino a una profondità di 120 metri. La protezione della corona gli conferisce un aspetto leggermente asimmetrico. Tutti gli elementi operativi avvitati hanno funzionato perfettamente. Le operazioni di avvolgimento manuale e di regolazione sono entrambe estremamente fluide. Gli ampi pulsanti del cronografo sfaccettati richiedono una pressione decisa a causa delle ganasce che trattengono e rilasciano la frizione verticale. Le funzioni di avvio e arresto che utilizzano il pulsante a ore 2 funzionano un po’ più facilmente rispetto al pulsante di retrazione e ripristino a ore 4. Tutte queste azioni funzionano in modo affidabile e coerente, notevolmente aiutate dalla finitura spazzolata sulla parte superiore di entrambi i pulsanti crono.

Patek Philippe Cronografo Aquanaut - fibbia

Particolare attenzione è stata dedicata al design completamente nuovo della serratura.

L’Aquanaut Chronograph si adatta perfettamente al polso grazie alle orecchie inclinate e al fissaggio del cinturino in caucciù. La chiusura si chiude facilmente e in modo sicuro e la corona ha un aspetto solido e sontuoso. Entrambi sono eccezionali nel loro funzionamento. Lo spirito giovane e dinamico di questo orologio sportivo si estende in ogni dettaglio.

SPECIFICHE:
Produttore: Patek Philippe SA, Pont-du-Centenaire Road 141, 1228 Plan-les-Ouates, PO Box 2654, 1211 Ginevra 2, Svizzera
Numero di riferimento: 5968A-001
Funzioni: Ore, minuti, cronografo, secondi trascorsi centrali (utilizzabile anche come annuncio della seconda corsa), contatore 60 minuti a ore 6, flyback, data
Circolazione: Calibro CH 28-520 C, automatico, 28.800 alternanze/ora, 32 rubini, bilanciere Gyromax, spirale Spiromax (Silinvar), regolazione del peso sul bilanciere, ammortizzatore Incabloc, riserva di carica 55 ore, diametro = 30,0 mm, altezza = 6,63 MM
Caso: Acciaio inossidabile, vetro zaffiro sopra il quadrante, fondello zaffiro, impermeabile fino a 120 metri
Cinturino e chiusura: Cinturino in composito, uno nero e uno arancione, doppia fibbia pieghevole in acciaio inossidabile con pulsanti
Valuta i risultati (deviazione in secondi di 24 ore, completamente avvolto/dopo 24 ore):
Test di usura simulato +/- 0,0
Chiama +2.0 / +2.2
Chiama +4.7 / +4.5
Corona in su -3,2 / -3,6
Corona in basso +1,4 / +1.2
Corona sinistra -2,3 / -1,4
Corona destra -1.2 / -4.4
La deviazione più grande 7,9 / 8,1
Deviazione media +0.2 / -0.3
Ampiezza media:
300°/279° posizioni piane
Posizioni di sospensione 261° / 242°
dimensioni: Diametro = 42,2 mm (misurato tra le 10 e le 4), 40,1 mm (misurato tra le 12 e le 6), altezza = 11,9 mm, peso = 117,5 g
Prezzo: 43,770 USD

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.